RETINOPATIA DIABETICA

La retinopatia diabetica è una delle cause principali di ipovisione e cecità.
In Italia la prevalenza del diabete è del 4,5%, cioè circa 2.500.000 abitanti.

Cosa è la retinopatia diabetica
E' la malattia vascolare più frequente della retina.
Origina dal danno prodotto nei vasi retinici a causa della decompensazione metabolica che si ha nel diabete.
Comporta una perdita di visione che può essere a volte anche grave.
Stacks Image 311
Stacks Image 308
Perché si produce
Con livelli elevati di glicemia, la parete dei vasi retinici si altera e diventa più permeabile, consentendo il passaggio di fluido nello spazio extracellulare.
Nei casi avanzati si può produrre una proliferazione di vasi sanguigni anomali che provocano emorragie.
La presenza di sangue nel corpo vitreo, fa si che questo diventi opaco, causando una rapida diminuzione di vista.



Visione nella Retinopatia Diabetica
Come si manifesta
Frequentemente il paziente non sa di essere affetto da retinopatia diabetica fino a che il danno diventa grave.

I sintomi della retinopatia diabetica sono:

visione offuscata o perdita graduale di vista
visione di macchie o mosche volanti
zone di vista mancanti
difficoltà nel vedere la notte
Stacks Image 420
Come si può prevenire
Bisogna controllare la glicemia, la pressione arteriosa e il livello dei lipidi plasmatici.
Altri fattori che influenzano negativamente la retinopatia diabetica sono l'obesità, i fumo e la sedentarietà.
I pazienti diabetici necessitano di un controllo periodico della retina, perché normalmente la retinopatia diabetica non provoca sintomi fino a che le lesioni non sono gravi.

DIAGNOSTICA

Esame del fondo oculare

Una volta accertata la diagnosi di diabete il paziente deve sottoporsi a controllo annuali del fondo oculare.

Stacks Image 437
OCT
L’OCT, senza l’utilizzo di mezzi di contrasto, permette, attraverso l’uso di una sonda laser ad infrarossi, di ricostruire l’anatomia della retina nella regione maculare.
Quando sia presente edema maculare è utile eseguire un OCT per monitorarne il decorso.
Stacks Image 453
Fluorangiografia retinica
La fluorangiografia è un esame fondamentale per lo studio della retina. Si esegue iniettando in vena un colorante fluorescente e scattando poi delle foto con uno strumento specifico.
Se i capillari sono alterati dal diabete, la fluorescenza filtra e impregna i tessuti circostanti, se sono presenti aneurismi si notano piccole aree circolari biancastre, in caso di emorragie si notano delle aree scure.
Stacks Image 466

TRATTAMENTO

Fotocoagulazione laser
Questa metodica ha lo scopo di arrestare o rallentare l'evoluzione delle lesioni, non quello di migliorare la vista.
Il trattamento si esegue da seduti, necessita dell'applicazione di qualche goccia di collirio anestetico e di una lente a contatto che consenta la messa a fuoco del raggio laser. Il più delle volte è totalmente indolore

Esplora la fotocoagulazione laser
Stacks Image 357
Iniezioni intravitreali
Utili nel trattamento dell'edema maculare diabetico, oggi sono considerate il miglior approccio terapeutico che garantisce la minor perdita di vista nel breve periodo.

Esplora l'iniezione intravitreale di antinfiammatori
Stacks Image 370
Vitrectomia
Se il diabete è giunto agli stadi più avanzati e sono presenti emorragie e trazioni si può ricorrere alla Vitrectomia intervento di difficile esecuzione che ha lo scopo di asportare delicatamente il vitreo interessato dalle emorragie o quello che, per fenomeni cicatriziali, esercita delle trazioni sulla retina. Questa tecnica è spesso seguita da un esteso trattamento laser.

Esplora la vitrectomia
Stacks Image 384