Anelli Intrastromali
Copyright © John Smith, All Rights Reserved.

Anelli Intrastromali

Cosa è?

Sono una opzione per trattare la degenerazione marginale pellucida o il cheratocono. Consistono nel introdurre un anello nello spessore della cornea per ridurre l'elevazione del cono.

In quali casi si esegue?

Si applica nei casi di cheratocono che non si può correggere con lenti a contatto e in cui lo spessore corneale permette l'impianto degli anelli.

Esami preoperatori

Esame oftalmologico completo, topografia corneale e parchimetria corneale (spessore della cornea).

Durante l'intervento

La chirurgia dura 15-20 minuti. Si esegue in anestesia topica con gocce ed è ambulatoriale. Per primo vengono create le tasche corneali che conterranno gli anelli con un laser. Subito dopo si inseriscono nelle 2 tasche gli anelli. Alla fine si pone un punto di sutura per sigillare le tasche ed impedire infezioni.

Precauzioni

L'effetto degli anelli sulla deformazione corneale può essere lungo, a volte di mesi. Perciò, è normale che il recupero visivo sia lento.

Rischi

Non esistono particolari rischi in questo tipo di intervento. In casi molto rari si possono avere infezioni corneali o un estrusione spontanea dell'anello.

Specifiche

PATOLOGIA
cheratocono

ANESTESIA
topica in gocce

DURATA
15-20 minuti

NEL POSTOPERATORIO
riposo e mantenere l'occhio bendato

CONTROLLI
il giorno dopo l'intervento

TERAPIA
con colliri nelle settimane successive

REINTERVENTO
si può reintervenire in caso di insuccesso

*terapia e controlli postoperatori possono variare su decisione del medico curante