Laser a Femtosecondi
Copyright © John Smith, All Rights Reserved.

Laser a femtosecondi

Cosa è?

Il laser a femtosecondi è uno strumento con lunghezza d'onda infrarossa di grande precisione, che opera in milionesimi di secondo. Una delle sue caratteristiche è la reversibilità, perché non produce un taglio dei tessuti, fin quando non si separano applicando una piccola forza per produrre una rottura tra le cellule. Altra caratteristica è la estrema precisione di taglio senza induzione di calore alle cellule adiacenti, perché utilizza una luce infrarossa per separare le molecole.
Il laser a femtosecondi riproduce con precisione micormetrica le incisioni programmate dal chirurgo nel computer, e pertanto non dipende direttamente dall'abilità manuale del chirurgo, aumentando la sicurezza, la rapidità e la precisione della chirurgia.


In quali casi si esegue?

Una delle sue versioni si utilizza nella chirurgia refrattiva (femto LASIK) e in alcuni casi di trapianto di cornea.
Nella chirurgia refrattiva associare il laser a femtosecondi per produrre il primo taglio corneale sul quale agisce poi il laser ad eccimeri, consente di aumentare la sicurezza e la precisione di trattamento.
Nella chirurgia del trapianto di cornea il taglio eseguito con il laser a femtosecondi è più preciso di quello ottenuto con una lama, e pertanto si ottengono delle cicatrici migliori che inducono un astigmatismo inferiore.
Una più recente versione di questo laser viene di recente utilizzata per la chirurgia della cataratta, in caso di lenti speciali per la presbiopia e per perfezionare i tagli corneali.

Esami preoperatori

Esame oftalmologico completo.

Durante l'intervento

E' una chirurgia molto più precisa, offre migliori risultati refrattivi, aumenta la sicurezza dell'intervento e standardizza il procedimento.
Sia che sia usata in chirurgia refrattiva, trapianto di cornea o cataratta, il procedimento è molto veloce (decine di secondi), e si può eseguire con anestesia topica in gocce, l'anestesia locale con puntura peribulbare viene tuttavia eseguita nella chirurgia del trapianto di cornea (perforante o lamellare), non tanto per il tempo chirurgico del laser, quanto per il secondo tempo chirurgico in cui il chirurgo deve suturare il lembo di cornea trapiantato con la massima precisione possibile.

Precauzioni

Una delle sue caratteristiche distintive è la sua reversibilità, perché non produce un taglio dei tessuti, fin quando non vengano separati meccanicamente.
Le precauzioni dipendono dalla chirurgia per la quale viene utilizzato il laser (refrattiva, trapianto di cornea o cataratta).

Rischi

I rischi relativi a questa tecnica non dipendono dall'uso esclusivo del laser, quanto alla chirurgia alla quale viene associato (refrattiva, trapianto o cataratta).

Specifiche

PATOLOGIA
refrattiva
o
trapianto di cornea
o
cataratta

ANESTESIA
topica in gocce
o
locale con puntutra

DURATA
1-2 minuti

NEL POSTOPERATORIO
riposo

CONTROLLI
1 giorno dopo l'intervento

TERAPIA
con colliri

REINTERVENTO
si può reintervenire in caso di insuccesso

*terapia e controlli postoperatori possono variare su decisione del medico curante